Superbonus 110%: isolamento a cappotto o no?

4
(4)

Le regole fondamentali per un grande pasticcere come Iginio Massari sono:

Prodotti di altissima qualità, studiati con attenzione e dedizione alla professione, studio e stimolo a crescere sempre

“Il compito del pasticcere di successo è quello di educare il proprio cliente a riconoscere la qualità”

Penso che sia regola fondamentale per ogni professione. Si possono avere standard alti in ogni attività.

Quando un cliente mi chiama per ristrutturare casa con il superbonus 110% sono costretto a sbattergli in faccia la realtà…

Ti hanno proposto ristrutturazione con superbonus110%, ti hanno proposto impianti e infissi e tutto facile…

E l’isolamento a cappotto?

Superbonus 110%: la prima cosa che devi sapere e’ che l’intervento più importante dal punto di vista energetico è l’isolamento termico dell’involucro

Ad esempio a Forlì siamo in zona climatica D, il valore dell’isolamento da rispettare è basso, vuole dire isolare con almeno 12 cm di cappotto termico.

“Ma che dici, dai.. troppo spessore! Ho le doccie e la pensilina devo allungare le soglie, come faccio? Devo spostare tutto..mi hanno detto che basta sostituire l’impianto…” solitamente questa è la risposta..

Ma rispettando la regola del pasticcere Iginio Masari, che è il pasticcere N. 1 al mondo “Prodotti di altissima qualità, studiati con attenzione e dedizione alla professione”

  “Non proporre un intervento di ristrutturazione, che tu per primo ritieni mediocre”.

L’obiettivo principale del Superbonus 110% non è accedere al 110% e fare i lavori gratis, ma è quello di risparmiare energia contribuendo all’ecosostenibilità. Perciò la prima cosa da fare è individuare le dispersioni maggiori di casa tua, per correggerle e farti risparmiare in costi di energia. 

Affrontiamo insieme questo step dopo che avrai richiesto la tua CONSULENZA ENERGETICA 110%

La grande differenza tra l'edificio isolato e non isolato

Da CONSULENTE PASSIV HAUS quale sono, ti dico che è un controsenso cambiare l’impianto di riscaldamento, mettendo un radiate o pompa di calore, lasciando le murature senza cappotto.

Se isoli la casa in modo adeguato l’impatto energetico dell’involucro sarà enorme, attorno al 35%-40% nel bilancio delle dispersioni termiche. 

Perciò gli interventi che ti proporrò fin da subito e per primi saranno:  

  • installare un isolamento a cappotto,
  • cambiare i serramenti.

Facendo molta attenzione al raccordo tra questi due elementi, ma di questo ne parlo in altri articolo del blog.

Come dice Iginio  “Il compito… è quello di educare il proprio cliente a riconoscere la qualità”

Per questo la prima cosa che ti consiglierò sarà quella di isolare la casa. 

Perché, se non isoli l’involucro con cappotto ed infissi avrai problemi enormi! Pagherai cifre spropositate per l’energia, la situazione per assurdo sarà peggiorata. Certo! Magari avrai ottenuto un intervento gratis grazie al salto delle due classi, ma con spese altissime in bolletta per i prossimi 30 anni.

Alla fine troverai il link ad un articolo molto interessante su come funziona l’isolamento di un involucro edilizio.

Attualmente per poter accedere al Superbonus110% devi rispettare i valori che la legge impone.

Per fare questo, su abitazioni non isolate, devi mettere 12cm di cappotto termico e coibentare adeguatamente l’involucro infissi compresi.

Devi diffidare dalle persone che ti vogliono fare credere:

  • che è tutto facile senza eseguire una consulenza accurata della situazione del tuo immobile
  • che è tutto gratis!

Con la nostra CONSULENZA ENERGETICA 110% avrai a disposizione un termotecnico che si occuperà di tutte le analisi energetiche preliminari per farti accedere al superbonus 110%

Questo è l’unico modo sicuro per iniziare insieme a trovare la giusta direzione per il tuo progetto di riqualificazione energetica con il Superbonus 110%.

Richiedi ora la tua CONSULENZA ENERGETICA 110% per verificare le analisi preliminari del tuo immobile e capire se puoi applicare il Bonus 110%.

Queste analisi sono gratuite? No! Hanno un costo variabile a seconda dell’immobile e dell’intervento da eseguire per il salto energetico di 2 classi.

Ma ricorda, il tutto gratis spesso porta guai!

Leggi il feedback di chi si è già affidato a noi per la riqualificazione energetica del suo immobile

Una cosa è certa!

Senza l’aiuto di professionisti qualificati è impossibile riuscire a fare tutto nel modo giusto e in tempi ragionevoli.

Per non commettere errori, prenota la tua consulenza energetica 110%!

Sarà il primo passo per fare la scelta giusta, con la garanzia di un costante e preciso supporto.

Come promesso ecco qui l’articolo sull’isolamento di un involucro edilizio.

Quanto ti è stato utile questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Voto medio: 4 / 5. Coteggio voti: 4

Non ci sono ancora voti! Vota per primo questo articolo.

Andrea Poletti

Andrea Poletti

Andrea Poletti, titolare della mia azienda che si occupa di consulenza, progettazione, produzione e posa in opera nel settore dei serramenti e complementi.

“Fin da ragazzino sono cresciuto con lo scricchiolio dei trucioli sotto ai piedi, dal 2001 mi occupo di costruire ed installare personalmente porte e finestre, solo in seguito con il passare degli anni sono diventato consulente tecnico e venditore”.

Ho ideato il sistema FINESTRA 3.0 ed applicato, assieme a mio fratello e socio Paolo, alla nostra azienda.

“Faccio parte della seconda generazione di serramentisti ed i principi morali che mi caratterizzano non sono cambiati da quelli che rappresentavano mio padre nei primi anni 70, dedizione, educazione e rispetto”

La mia azienda in questo mi rispecchia e tutto ruota attorno a competenza, organizzazione e formazione, lo stesso vale per il mio sistema costruito sulla coerenza, sulla fiducia e sulla responsabilità delle persone.