VENTILAZIONE MECCANICA E CORONAVIRUS

5
(1)

Il Coronavirus (Covid-19) si può diffondere attraverso gli impianti di ricircolo e ventilazione meccanica controllata dell’aria?

L’intero pianeta dai primi mesi del 2020 è sotto assedio diretto del Coronavirus (Covid-19).

Tra i tanti articoli che ho personalmente letto, mi ha incuriosito il commento del Dott. Andrea Casa (Presidente Emerito dell’Associazione Italiana Igienisti dei Sistemi Aeraulici – AIISA).

In questo articolo si parla della possibilità che parte della diffusione negli ambienti interni del virus possa essere imputabile agli impianti di ventilazione meccanica centralizzata.

Gli impianti di VMC sono solitamente presenti all’interno delle strutture più colpite dal virus

  • case di cura
  • ospedali

e in alcuni casi istituti scolastici.

VENTILAZIONE MECCANICA E CORONAVIRUS, esiste davvero un nesso tra ricircolo di aria e Covid-19

Secondo le parole del Dott. Casa:

“I virus possono penetrare negli impianti dell’aria, attraverso il circuito di ricircolo, oppure, a causa di fenomeni di cross-contamination.”

Per cross-contamination si intende la contaminazione tra due materiali

Per cercare di comprendere al meglio il commento del Dott. Casa e capire se la VMC può veicolare il coronavirus, occorre conoscere il funzionamento degli impianti di ricircolo.

Gli impianti di ricircolo dell’aria aspirano aria “viziata” da più punti dell’edificio, la filtrano, la deumidificano e la reimmettono all’interno attraverso canalizzazioni e diffusori.

E’ chiaro che, se i filtri fossero sporchi, non idonei o addirittura assenti, l’impianto potrebbe diffondere le particelle di virus negli ambienti dove si immette aria.

VMC e Covid-19

La stessa cosa potrebbe accadere per gli impianti di ventilazione meccanica controllata centralizzata.

Questa tecnologia infatti ricambia l’aria interna che viene scambiata con quella esterna filtrata e deumidificata.

Però anche in questo caso c’è un problema. Negli impianti VMC centralizzata a singolo flusso, la conduttura dell’aria è unica, dalla stessa tubazione passa sia l’aria estratta che quella immessa, perciò è chiaro che il virus potrebbe depositarsi all’interno del condotto per poi essere diffuso negli altri ambienti interni.

Quindi come si può ricambiare l’aria viziata evitando il rischio di trasmissione?

In luoghi come ospedali, case di cura o scuole, pensare di assolvere a questo compito aprendo le finestre è un’utopia. L’aria nei periodi invernali deve mantenersi calda e salubre.

Negli uffici o a casa tua aprire le finestre per cambiare l’aria causerebbe un notevole dispendio di calore per non parlare dell’ingresso di smog e polvere poiché l’aria esterna potrebbe non essere pulita.

VENTILAZIONE MECCANICA E CORONAVIRUS, come fare per ricambiare correttamente l’aria?

Una soluzione semplice ma efficace al problema potrebbe essere costituita dalla ventilazione meccanica puntuale.

Sono impianti compatti, solitamente di facile installazione sulla muratura esterna, che gestiscono l’aria di un ambiente relativamente ridotto.

L’aria consumata viene trasportata fuori dai locali con un ventilatore, filtrata e portata allo scambiatore di calore. Un secondo ventilatore aspira l’aria fresca filtrata dall’esterno e la fa defluire anch’esso allo scambiatore di calore. L’aria usata e quella fresca passano separate in corrente incrociata dalle piastre di alluminio, l’una accanto all’altra senza mescolarsi. Il calore dell’aria estratta calda viene trasmesso a quella fresca più fredda. L’aria consumata raffreddata viene trasportata all’esterno e quella fresca riscaldata fluisce contemporaneamente nello spazio abitativo.

Ad oggi l’inquinamento dell’aria all’interno delle nostre abitazioni solitamente è superiore rispetto a quello esterno, anche per questo è importante ricambiare in maniera efficace l’aria casalinga.

La vmc puntuale a doppio flusso rappresenta il modo più semplice per ricambiare correttamente l’aria di casa senza rinunciare a comfort e risparmio energetico.

Nonostante questa pandemia si una disgrazia ci lascerà un insegnamento che forse fino ad oggi abbiamo faticato a comprendere

L’aria deve essere purificata in maniera corretta per vivere sani!

Puoi leggere qui l’articolo completo sulla ventilazione meccanica.

Se vuoi capire quale sia la soluzione migliore per casa tua, prenota la tua consulenza, non devi fare altro che compilare il form che trovi QUI.

Al prossimo articolo!

Ps. Rimani aggiornato sul canale YouTube Poletti Porte e Finestre Design

Quanto ti è stato utile questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Voto medio: 5 / 5. Coteggio voti: 1

Non ci sono ancora voti! Vota per primo questo articolo.

Andrea Poletti

Andrea Poletti

Andrea Poletti, titolare della mia azienda che si occupa di consulenza, progettazione, produzione e posa in opera nel settore dei serramenti e complementi.

“Fin da ragazzino sono cresciuto con lo scricchiolio dei trucioli sotto ai piedi, dal 2001 mi occupo di costruire ed installare personalmente porte e finestre, solo in seguito con il passare degli anni sono diventato consulente tecnico e venditore”.

Ho ideato il sistema FINESTRA 3.0 ed applicato, assieme a mio fratello e socio Paolo, alla nostra azienda.

“Faccio parte della seconda generazione di serramentisti ed i principi morali che mi caratterizzano non sono cambiati da quelli che rappresentavano mio padre nei primi anni 70, dedizione, educazione e rispetto”

La mia azienda in questo mi rispecchia e tutto ruota attorno a competenza, organizzazione e formazione, lo stesso vale per il mio sistema costruito sulla coerenza, sulla fiducia e sulla responsabilità delle persone.