Scelta finestre: Paura di sbagliare e buttare i tuoi soldi?

Scelta finestre: non è una cosa semplice!

Hai paura di buttare via i tuoi soldi scegliendo il fornitore sbagliato?

Scegliere il tuo fornitore di finestre non è semplice!

Ma se seguirai questi consigli, sarà sicuramente più facile!

Negli ultimi 15 anni, grazie alle tante persone che ho servito sia tramite la mia azienda che personalmente, ho accumulato talmente tante esperienze che potrei scrivere un romanzo.  🙂 

I problemi e i dubbi che solitamente incontra chi è nella tua stessa situazione e deve scegliere il fornitore dei suoi nuovi serramenti sono quasi sempre i medesimi.

Posso permettermi di dirti questo perché ricevo abitualmente e-mail e telefonate in cui mi viene chiesto un consiglio o uno spunto su quale sia la scelta più giusta da fare.

Purtroppo, non c’è una risposta universale valida per tutti.

Scelta finestre: gli errori prima del serramentista

Nelle maggior parte dei casi, la scelta dei serramenti fa parte di un progetto di ristrutturazione ben più ampio.

Con l’esperienza ho notato che, quando il cliente arriva al momento delle finestre magari ha già avuto una serie di problematiche legate alle imprese che ci hanno preceduto in cantiere e perciò arriva alla scelta dei serramenti, con la pazienza quasi al limite.

Purtroppo per noi, non possiamo rispondere degli errori fatti dagli altri artigiani.

Scelta finestre: il tuo tempo è prezioso

Ecco una serie di consigli utili che voglio darti:

IL TEMPO E’ PREZIOSO: Lavori, non puoi stare sempre in cantiere a controllare le manovalanze!

Il problema più grande che hai è il tempo!

Dovrai quindi gestire al meglio il tuo tempo, sia nella ricerca e scelta del tuo fornitore, sia una volta scelto, nel confrontarti con lui..

Ecco allora che diventa fondamentale rivolgerti a una persona che abbia un sistema organizzato, un metodo di lavorare e di gestire il cantiere che ti agevoli e non ti rubi tempo con telefonate, ritardi ed imprevisti.

Scelta finestre: come essere sicuri?

In che modo si evitano imprevisti e perdite di tempo?

Fornendo a te, al Direttore Lavori ed alle imprese che sono in cantiere i dettagli esecutivi e capitolati di posa.

Quindi non solo avrai sempre scritto nero su bianco quello che c’è da fare in cantiere prima di arrivare alla posa dei serramenti, ma avrai in mano tutto quello che è stato stabilito!

L’impresa o il tecnico, lo stesso, saranno sempre aggiornati sulle operazioni e i dettagli fondamentali.

Scelta finestre: i risultati che cerchi

Il buongiorno spesso si vede dal mattino!

Se ti accorgi che dall’altra parte “della scrivania” c’è poca propensione ad ascoltare le tue richieste, anche in fase di valutazioni o di primo sopralluogo, è forse preferibile cercare altro.

Se hai un controtelaio metallico o una soglia passante e stai facendo una ristrutturazione importante con opere murarie e ti viene detto che non creeranno problemi, il più delle volte è per pigrizia o ignoranza.

Affrontare una ristrutturazione oggi e non correggere qualche ponte termico è da scansafatiche, e la scelta potrà sembrarti da subito più economica ma credimi, con il tempo ne pagherai le conseguenze.

Scelta finestre: chi deve controllare le lavorazioni?

Non preoccuparti! Non devi essere tu a dire chi deve fare cosa!

Se hai un Direttore Lavori o un Tecnico che ti segue, è giusto che sia lui ad occuparsene. Se questa figura non c’è, il serramentista dovrà preoccuparsi di dire cosa dev’essere fatto e, soprattutto, in che modo.

Il professionista e responsabile del vano finestra, è sempre il serramentista.

Non puoi e non devi occupartene tu!

Ecco che avere un sistema testato che funzioni è fondamentale non solo per il serramentista, ma anche per le imprese coinvolte e soprattutto per te!

Un sistema testato aiuta il serramentista nella corretta gestione del cantiere, dal sopralluogo alla consegna e posa, ma agevola soprattutto te! 

Scelta finestre: tutto questo cosa vuole dire per te?

Meno tempo speso a fare la spola tra lavoro e cantiere, rimpallato avanti e indietro; meno giorni di ferie e meno permessi richiesti, meno stress.

Qualità del risultato, chi lavora con un sistema è nelle condizioni di darti un risultato che non è figlio dell’improvvisazione, al contrario, è la somma di tanti piccoli sistemi, provati e testati già con altri clienti che erano nella tua stessa situazione.

Tutto questo ha un costo?

Certo, però posso dirti che a distanza di qualche anno da quando ho iniziato ad applicare il mio sistema, posso dirti che non è proibitivo. Se la mia azienda è ancora sul mercato a servire clienti, un motivo ci sarà, no?

Dipende tanto dal termine di riferimento che utilizzi.

Se sei arrivato fin qui e hai letto altri articoli del mio blog Finestra 3.0, sono sicuro che sei una persona attenta e scrupolosa e non cerchi un lavoro sottocosto che ti creerà disagi e grattacapi nei prossimi anni.

Ti lascio con una recensione di un mio cliente che, in poche righe, racchiude tutti i concetti che ti ho espresso. La testimonianza di Massimo è pubblica, proprio per dimostrarti che, se vuoi, puoi contattarlo tu stesso.

Non ho clienti insoddisfatti!

Se si presentano imprevisti o problemi, vengono sempre risolti!

Il più delle volte sono i clienti stessi a consigliarmi ad amici e conoscenti.

Se vuoi essere anche tu soddisfatto come Massimo, non esitare nel contattarmi!

Quanto ti è stato utile questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Voto medio: / 5. Coteggio voti:

Andrea Poletti

Andrea Poletti

Andrea Poletti, titolare della mia azienda che si occupa di consulenza, progettazione, produzione e posa in opera nel settore dei serramenti e complementi.

“Fin da ragazzino sono cresciuto con lo scricchiolio dei trucioli sotto ai piedi, dal 2001 mi occupo di costruire ed installare personalmente porte e finestre, solo in seguito con il passare degli anni sono diventato consulente tecnico e venditore”.

Ho ideato il sistema FINESTRA 3.0 ed applicato, assieme a mio fratello e socio Paolo, alla nostra azienda.

“Faccio parte della seconda generazione di serramentisti ed i principi morali che mi caratterizzano non sono cambiati da quelli che rappresentavano mio padre nei primi anni 70, dedizione, educazione e rispetto”

La mia azienda in questo mi rispecchia e tutto ruota attorno a competenza, organizzazione e formazione, lo stesso vale per il mio sistema costruito sulla coerenza, sulla fiducia e sulla responsabilità delle persone.